RSS di - ANSA.it

T.O.S.A.P. Tassa di occupazione spazi ed aree pubbliche

Informazioni sul pagamento
La tassa si determina in base all'effettiva occupazione del suolo espressa in metri quadrati o lineari, con arrotondamento all'unità superiore della cifra che contiene i decimali, a cui si applica la relativa tariffa prevista dal regolamento comunale, differenziata a seconda del tipo di occupazione e della zona del territorio comunale in cui detta occupazione è realizzata. Negli stessi termini previsti per la presentazione della denuncia deve essere effettuato il versamento della tassa dovuta per l'intero anno di rilascio della concessione; il relativo attestato di pagamento deve essere allegato alla denuncia. Negli anni successivi, il contribuente non è tenuto a presentare la denuncia purché non si siano verificate variazioni. Per la tassa di occupazione permanente il pagamento va effettuato entro il 31 GENNAIO dell'anno di riferimento; per gli altri tipi di occupazione a carattere temporaneo (occupazioni giornaliere in caso di fiere, sagre, mercati, manifestazioni, commercio ambulante, lavori edili, ecc.), il pagamento va effettuato insieme alla dichiarazione.

 

Informazioni Generali
La Tassa di occupazione spazi ed aree pubbliche, disciplinata dal D.Lgs. 507/1993 e successive modificazioni ed integrazioni e dal vigente Regolamento comunale per l'applicazione dell'imposta stessa, e' dovuta per le occupazioni effettuate nelle strade, piazze e, in generale, sui beni appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del comune. Sono soggette alla tassa anche le occupazioni di spazi soprastanti o sottostanti il suolo pubblico, come quelle realizzate con tende, tettoie, insegne o con condutture sotterranee. La tassa si applica anche alle occupazioni effettuate su aree private sulle quali risulti costituita la servitù di pubblico passaggio. Le occupazioni di distinguono in permanenti e temporanee. Le prime hanno carattere di stabilità, sono effettuate a seguito del rilascio di un atto di concessione e hanno una durata non inferiore all'anno; quelle temporanee hanno invece durata inferiore all'anno. La tassa e' dovuta dal titolare dell'atto di concessione o di autorizzazione all'occupazione di suolo pubblico. I soggetti che hanno ottenuto la concessione all'occupazione del suolo pubblico devono presentare al comune apposita denuncia entro 30 giorni dal rilascio della concessione e comunque non oltre il 31 dicembre dell'anno di rilascio. La denuncia va compilata sugli appositi moduli predisposti dal Comune e deve contenere tutti gli elementi per identificare il contribuente, il tipo di occupazione e la tassa dovuta. L'obbligo di presentare la denuncia non esiste per gli anni successivi, a condizione che non siano variate le caratteristiche dell'occupazione.

Comune di Cerisano - Via S. Pietro 1  - 87044 Cerisano (Cs) - Tel. 0984473005/473289 - Fax 0984474746 - P.IVA 01109380780
 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.137 secondi
Powered by Simplit CMS