RSS di - ANSA.it

TARSU

T.A.R.S.U. Tassa sullo smaltimento dei rifiuti Solidi Urbani

Informazioni sul pagamento
La riscossione della Tassa smaltimento rifiuti solidi urbani, insieme all'addizionale dovuta per il tributo ecologico provinciale, viene effettuata mediante iscrizione a ruolo dell'importo totale dovuto da ciascun contribuente (famiglie, imprese, negozi, uffici, laboratori, ecc.), con recapito all'indirizzo di residenza di apposito avviso di pagamento o cartella esattoriale. Il pagamento della tassa annuale può essere effettuato per intero al ricevimento dell'avviso di pagamento entro la scadenza della prima rata, oppure in più rate, i cui importi e scadenze sono indicati sullo stesso avviso, contenente anche i bollettini prestampati per il versamento presso qualunque ufficio postale o Banca. Il pagamento può essere effettuato: o presso qualunque ufficio postale utilizzando il bollettino di versamento allegato all'avviso di pagamento e già compilato con gli esatti importi da corrispondere a ciascuna scadenza; o affidando l'esecuzione del pagamento al proprio istituto di credito (rivolgersi alla propria banca con l'avviso di pagamento pervenuto per posta, in quanto il servizio non è automatico e non tutte le banche sono convenzionate con il Concessionario per la riscossione).


Informazioni Generali
La Tassa smaltimento rifiuti solidi urbani è disciplinata dal D.Lgs. 507/1993 e successive modificazioni ed integrazioni, nonchè dal vigente Regolamento comunale di applicazione della Tassa per lo smaltimento rifiuti solidi urbani. La Tassa è dovuta per l'occupazione o la detenzione di locali ed aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie di civili abitazioni, esistenti nel territorio comunale in cui il servizio è istituito ed attivato in via continuativa. La tassa è dovuta da coloro che occupano o detengono i locali o le aree scoperte, con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse. I soggetti presentano al Comune entro il 20 gennaio successivo all'inizio dell'occupazione o detenzione, denuncia unica dei locali e delle aree tassabili. La denuncia originaria o di variazione deve essere redatta su appositi modelli predisposti dall'Ufficio Tributi e dallo stesso messi a disposizione degli utenti, con l'indicazione delle superfici utilizzate e delle modalità di utilizzo delle stesse, ai fini della produzione di rifiuti urbani, assimilati o speciali. Per il calcolo della superficie o area utilizzata si consideri l'area di calpestio al netto dei muri, sia in caso di abitazione privata che in caso di attività artigianale, professionale, commerciale o industriale. L'obbligazione tributaria decorre dal primo giorno del bimestre successivo a quello in cui ha avuto inizio l'utenza. La cessazione, nel corso dell'anno, dà diritto all'abbuono del tributo a decorrere dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui è stata presentata la denuncia della cessazione debitamente accertata. Ulteriori informazioni si possono richiedere presso l' Ufficio Tributi del Comune di CERISANO durante l'orario di apertura al pubblico.

Calcolo TARSU


Seleziona la categoria di competenza nella tabella sottostante, quindi inserisci la superficie iscrivibile a ruolo nell'apposito campo, infine fai click su [Calcola]. Per valori decimali, digita il punto invece della virgola. Esempio 12,5 mq -> 12.5 mq. Questo programma non ha validità generale ma è applicabile solo ed esclusivamente nel presente comune.

Comune di Cerisano - Via S. Pietro 1  - 87044 Cerisano (Cs) - Tel. 0984473005/473289 - Fax 0984474746 - P.IVA 01109380780
 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.24 secondi
Powered by Simplit CMS