Trasparenza

Amministrazione Trasparente

IUC

 

ANUTEL

Titolo

sue

Fatturazione

Fatturazione Elettronica

Modulistica

modulistica

Delibere e Determine

delibere

 

Contatti mail

pec

Area riservata

area riservata

SUAP

 

suap

La Bussola

Dissesto Finanziario

DISSESTO

RSS di - ANSA.it

Notizie non disponibili

Galleria Fotografica

galleria

Titolo

cliclavoro

 

WebGis

 

webgis

 

Benvenuti nel sito istituzionale del

Comune di Cerisano

 

 

palazzo sersale

 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

albo pretorio

MESSAGGI DEL SINDACO

ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI

 Il Comune di Cosenza, in qualità di capofila dell'Ambito Territoriale N°1 di Cosenza, informa che l'INPS ha pubblicato il bando "Progetto Home Care Premium Assistenza Domiciliare" con decorrenza 1 luglio 2019 fino al termine di scadenza del 30 giugno 2022.

I beneficiari delle prestazioni sono i dipendenti e i pensionati pubblici, i loro coniugi, parenti e affini di primo grado non autosufficienti.

La domanda di partecipazione al Concorso deve essere presentata dal beneficiario, ovvero dal titolare delegato, esclusivamente per via telematica; per l'acquisizione della domanda di partecipazione, la procedura sarà attiva sul sito dell'Istituto dalle ore 12:00 del 4 aprile alle ore 12:00 del 30 aprile 2019.

Il programma prevede l'erogazione da parte dell'Istituto di contributi economici mensili (prestazioni prevalenti) in favore di soggetti non autosufficienti, maggiorenni o minorenni, che siano disabili e che si trovino in condizione di non autosufficienza per il rimborso di spese sostenute per l'assunzione di un assistente domiciliare.

L'Home Care Premium prevede, inoltre, il coinvolgimento di Ambiti Territoriali Sociali (ATS) e/o Enti Pubblici che si impegnano a prendere in carico i soggetti non autosufficienti residenti nei propri territori per le prestazioni integrative assistenziali.

Allegati

Allegato: Bando_Pubblico_HCP_2019.pdf (11/04/2019 - 788 kb - pdf) File con estensione pdf

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AMBITO TERRITORIALE SOCIALE N.1 - COSENZA

Settore 6° Welfare

Via degli Stadi, 140 – Cosenza

 

 

AVVISO PUBBLICO

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2019

ISTITUZIONE DI UN ELENCO DI SOGGETTI ATTUATORI DI PRESTAZIONI

INTEGRATIVE

PREMESSA

Il Comune di Cosenza, Capofila dell’Ambito Territoriale Sociale n.1 – Cosenza, in attuazione di quanto definito nell’Accordo ai sensi dell'art.15 della legge n.241/1990 sottoscritto con l'INPS, relativo al Progetto “Home Care Premium” 2019 (di seguito HCP 2019), per l’attivazione di servizi di Assistenza Domiciliare in favore di soggetti non autosufficienti e fragili, promosso e finanziato dall’INPS – Gestione Dipendenti Pubblici, intende istituire un elenco di soggetti attuatori di prestazioni integrative.

Per prestazioni integrative si intendono i servizi e gli interventi socio-assistenziali di supporto alla non autosufficienza e allo stato di fragilità.

In esecuzione della Determina Dirigenziale n. 2472 del 05/09/2019 è indetta una procedura per l'istituzione dell'elenco dei soggetti attuatori di prestazioni integrative nell'ambito del progetto HCP 2019 in favore dei dipendenti e dei pensionati pubblici e dei loro familiari residenti nei Comuni dell'Ambito n. 1 di Cosenza.

 

ENTE PROPONENTE

Comune di Cosenza, capofila dell'Ambito socio-assistenziale n. 1 di Cosenza, sito internet

www.comune.cosenza.it

 

FONTE DI FINANZIAMENTO

Il presente intervento è finanziato esclusivamente con risorse a valere su fondi INPS

 

DESTINATARI DELL’AVVISO

Possono richiedere l’iscrizione all’elenco di fornitori di prestazioni integrative nell’ambito del progetto HCP 2019, per uno o più servizi di cui al progetto stesso, tutti i soggetti di cui all’art. 14  della L.R. n.23/2003: gli Organismi non lucrativi di utilità sociale, gli Organismi della cooperazione, le Cooperative sociali, le Organizzazioni di volontariato, le Associazioni e gli Enti di promozione sociale, le Fondazioni, gli Enti di patronato ed altri soggetti privati non a scopo di lucro, che siano in possesso, pena l’esclusione, dei seguenti requisiti:

a) Carta dei Servizi, con l’indicazione di:

Mission (ragion d’essere dell’organizzazione e i valori cui si ispira) attinente

alla specifica tipologia della prestazione di cui si richiede l’iscrizione;

Principi del servizio, diritti e doveri degli utenti;

Servizi offerti e modalità di erogazione;

Ambiti territoriali nei quali si svolge l’attività;

 

 

 

 

Modalità di raccordo nella gestione dell’utenza, nel mantenimento di contatti

costanti con la famiglia dell’utente, con il Settore Welfare di riferimento;

Modalità e tempi massimi di attuazione del servizio dalla richiesta;

Sistema adottato per l’invio di segnalazione e reclami;

O rari di apertura, riferimenti di sede e telefonici.

b) Assenza di cause ostative di cui all’art.80 del D.lgs n.50/2016 e s.m.i.;

c) Iscrizione nel registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria,

Artigianato e Agricoltura per le attività inerenti il presente Avviso ovvero, in alternativa,

iscrizione nello specifico registro della Regione di competenza, qualora l’operatore

economico che richiede l’iscrizione non sia costituito in forma di impresa;

d) Rispetto dei trattamenti economici previsti dalle normative vigenti e dalle norme in

materia di previdenza ed assistenza;

e) Applicazione del D.lgs. n.196/2003 in materia di tutela della Privacy;

f) Ottemperanza alle norme della Legge n.68/99;

g) Essere costituiti da almeno 1 (uno) anno (12 mesi), alla data di richiesta di iscrizione all’elenco

di cui al presente avviso;

h) disporre di personale qualificato a svolgere le mansioni previste nel servizio per cui ci si

accredita;

I soggetti sopra indicati devono essere qualificati come operatori economici ed essere in

possesso di tutti i requisiti necessari a contrarre con la Pubblica Amministrazione.

 

MANCATO POSSESSO DEI REQUISITI

Il mancato possesso anche di uno solo dei requisiti di ammissione comporta la non iscrizione

del richiedente all’elenco di che trattasi.

La falsità in atti e le dichiarazioni mendaci comportano sanzioni amministrative e penali ai

sensi dell’art.76 del D.P.R. n.445/2000, oltre alla segnalazione di tale circostanza all’Autorità

giudiziaria secondo quanto previsto dagli art. 80 del D. lgs. N.50/2016 e s.m.i..

 

PRESTAZIONI DA EROGARE

Le “prestazioni integrative” concordate con l'INPS nel succitato Accordo di cui al progetto

HCP 2019, in base all'esigenza del territorio dell'Ambito, riguardanti la sfera socio-assistenziale

di supporto alla non autosufficienza e allo stato di fragilità, dovranno essere erogate dai

soggetti giuridici che saranno inseriti nell’elenco, sulla base dei Piani Assistenziali elaborati

dall’Assistente Sociale dell’Ente e che consistono in:

A. Servizi professionali domiciliari resi da operatori socio sanitari ed educatori professionali:

Interventi integrativi e complementari svolti esclusivamente da operatori socio-sanitari ed

educatori professionali. È esclusa qualsiasi altra figura professionale, nonché qualsiasi

intervento di natura professionale sanitaria;

 

 

 

 

 

B. Altri Servizi Professionali domiciliari:

Servizi professionali resi da psicologi, come supporto alla famiglia, da fisioterapisti, logopedisti;

C. Servizi e strutture a carattere extra domiciliare: interventi integrativi e complementari di natura non sanitaria, per il potenziamento delle abilità e per la prevenzione e il rallentamento della degenerazione del livello di non autosufficienza, da svolgersi esclusivamente c/o centri diurni, centri socio-educativi riabilitativi diurni per disabili, centri diurni per anziani, centri di aggregazione giovanile, centri per l'infanzia;

D. Sollievo: interventi di sollievo domiciliare, diurni extra domiciliari e residenziali, anche per sostituzioni temporanee degli ordinari caregivers svolti da assistenti familiari;

E. Trasferimento Assistito: erogazione di servizi di  accompagnamento/trasporto/trasferimento

per specifici e particolari eventi (visite mediche, accesso al centro diurno, ecc ... ), articolati in trasporto collettivo/individuale senza assistenza, con assistenza, con assistenza carrozzato e trasporto barellato;

F. Percorsi di Integrazione Scolastica: servizi di assistenza specialistica ad personam, in favore di studenti con disabilità, volti a favorire l’autonomia e la comunicazione, così come identificati dall’articolo 13, comma 3 della Legge n.104/92.

Per l’attivazione di ogni prestazione integrativa il beneficiario “dispone” di un valore massimo di “budget” di intervento per l’intero progetto HCP 2019 a partire dalla data di accettazione del Piano Assistenziale Individuale (PAI).

TARIFFARIO

Per ciascun singolo servizio è stata stabilita una tariffa onnicomprensiva di ogni onere ed

imposta sulla base dell’unità di misura della prestazione, come di seguito indicato :

ATTIVITA’ACCESSORIA N/H EURO UNITA’

A OSS/EDUCATORE H 20 Per ora di

intervento

B FISIOTERAPIA H 25 Per ora di

intervento

C LOGOPEDISTA H 25 Per ora di

intervento

D PSICOLOGO H 20 Per ora di

intervento

E SERVIZI E STRUTTURE

A CARATTERE EXTRA

DOMICILIARE

N 35 Per giornata di

ospitalità

F SOLLIEVO H 12 Per ora di

intervento

G TRASPORTO

INDIVIDUALE CON

ASSISTENZA

N 35 Per trasporto A/R

H TRASPORTO

INDIVIDUALE SENZA

ASSISTENZA

N 25 Per trasporto A/R

I TRASPORTO

BARELLATO

N 40 Per trasporto A/R

3

L PERCORSI DI

INTEGRAZIONE

SCOLASTICA E SERVIZI

PER MINORI AFFETTI

DA AUTISMO

H 25 Per ora di

intervento

M SERVIZI DI ASSISTENZA

SCOLASTICA

SPECIALISTICA

H 20 Per ora di

intervento

Le tariffe si intendono comprensive di IVA.

Nella specifica sezione dell’istanza di iscrizione all’Elenco, il richiedente potrà indicare i servizi che

intenderà erogare.

Gli importi indicati si intendono onnicomprensivi di ogni onere e imposta, compresi eventuali oneri

accessori (materiali, supporti amministrativi, coordinamento, formazione, spostamenti, ecc.). La

tariffa oraria indicata vincola i soggetti richiedenti per l’intera durata del progetto (da luglio

2019 al 30 giugno 2022).

Le prestazioni integrative sopra elencate dovranno essere erogate nel rispetto del Programma Socio Assistenziale che a sua volta dovrà rispettare i limiti stabiliti dall'Accordo sottoscritto con l'INPS , al fine di consentire la corretta erogazione delle risorse finanziare da parte dell’Istituto. Inoltre, tali prestazioni dovranno essere garantite per tutti i cittadini residenti nell’Ambito Territoriale Sociale (ATS) Cosenza, quindi non solo per il Comune di Cosenza ma anche per i Comuni di Aprigliano, Carolei, Casali del Manco (che a seguito di fusione comprende i comuni di: Casole Bruzio, Pedace, Serra Pedace, Spezzano Piccolo, Trenta) Celico, Cerisano, Dipignano, Domanico, Lappano,  *Mendicino, Pietrafitta, Rovito, Spezzano Sila, Zumpano.

La Direzione dell’Ente Capofila dell’ATS Cosenza provvederà a mettere a disposizione dei soggetti

beneficiari delle prestazioni l’elenco dei soggetti giuridici individuati dal presente Avviso e sarà cura

del beneficiario scegliere il fornitore che dovrà erogare le prestazioni previste nel PAI.

ISTRUTTORIA E FORMULAZIONE ELENCO

Il Settore Welfare del Comune di Cosenza, quale Ente capofila dell’ATS Cosenza, titolare della

procedura di accreditamento, provvederà all’istruttoria delle domande presentate, verificando il

possesso dei requisiti. I soggetti giuridici ammessi saranno inseriti nell’elenco degli attuatori di

prestazioni integrative previste dal Progetto HCP 2019. Tale elenco sarà pubblicato all’Albo Pretorio on-line del Comune di Cosenza e sul sito istituzionale del Comune www.comune.cosenza.gov.it – sezione avvisi e bandi, all’Albo Pretorio on-line e sul sito istituzionale dei comuni Sotto Ambito:

Mendicino e Spezzano Sila, e disponibile inoltre, c/o la sede del Settore 6 Welfare sita in via degli

Stadi,140 – Cosenza.

L’iscrizione nell’Elenco è condizionata dalla regolarità contributiva che sarà preventivamente

verificata d’ufficio dall’Amministrazione.

DECADENZA DALL’ELENCO DEI SOGGETTI ATTUATORI

La perdita di uno o più requisiti del presente Avviso determina la decadenza dall’elenco dei soggetti

attuatori delle prestazioni integrative del progetto HCP 2019.

La decadenza è altresì determinata dalle seguenti circostanze:

1. Gravi violazioni degli obblighi previsti dal Piano Assistenziale Individualizzato (PAI),

segnalate dal beneficiario dell’intervento previa verifica del Settore Welfare del Comune di

Cosenza;

 

 

2. Impiego di personale non adeguato;

3. Gravi inosservanze delle norme legislative, regolamentari e deontologiche.

OBBLIGHI PER GLI ISCRITTI NELL’ELENCO

4

Gli iscritti nell’elenco sono tenuti a comunicare al Comune di Cosenza ogni variazione dei dati

trasmessi all’atto della richiesta di iscrizione e a consegnare in fase di rendicontazione mensile la

modulistica inerente il servizio predisposta dal comune capofila.

TERMINI DI VALIDITÁ DELL’ELENCO

L’Elenco dei soggetti attuatori delle prestazioni integrative di cui al presente Avviso e le eventuali

successive modifiche, sarà approvato con Determinazione Dirigenziale dal Dirigente del Settore 6

Welfare del Comune di Cosenza, sarà pubblicato all’Albo Pretorio on-line del Comune di Cosenza e varrà quale notifica. Tale Elenco avrà validità dal giorno dell’approvazione e fino al 30/06/2022,

termine di validità del Progetto HCP 2019.

La sua validità potrà essere prorogata in caso di prosecuzione del Progetto in argomento, salvo diverse disposizioni dell’INPS.

SOTTOSCRIZIONE DELLA CONVENZIONE DI ACCREDITAMENTO

Si provvederà per ogni iscritto nell’elenco a stipulare una Convenzione con il Comune di Cosenza per il periodo di realizzazione del progetto indipendentemente dal numero dei servizi accreditati.

Prima della stipula della Convenzione l’Amministrazione richiederà Polizza assicurativa RCT/RCO.

La sottoscrizione è condizionata alla regolarità contributiva che sarà preventivamente verificata

d’ufficio dall’Amministrazione. La sottoscrizione della Convenzione implica l’immediata disponibilità

del soggetto ad avviare l’erogazione dei servizi in favore dei beneficiari che ne faranno richiesta,

mentre non comporta alcun obbligo da parte dell’ATS Cosenza di affidare servizi, essendo

l’erogazione subordinata alla scelta dei beneficiari.

RENDICONTAZIONE DELLE SPESE

I soggetti attuatori delle prestazioni integrative legate al Progetto HCP 2019 dovranno presentare

fattura per i servizi effettuati al Comune di Cosenza - Settore 6 Welfare - P. IVA 00314410788, con la seguente voce specificata nell’oggetto:

Progetto “Home Care Premium 2019 prestazioni integrative Gestione INPS”.

Nelle fatture dovrà essere indicato il tipo di servizio socio assistenziale erogato, il beneficiario e il

costo unitario e complessivo mensile per ciascun utente, l'IVA. Alle stesse dovrà essere allegato,

inoltre, il foglio delle firme di presenza degli operatori.

Il Comune di Cosenza pro

indietro

News del Comune di Cerisano

ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI

 Il Comune di Cosenza, in qualità di capofila dell'Ambito Territoriale N°1 di Cosenza, informa che l'INPS ha pubblicato il bando "Progetto Home Care Premium Assistenza Domiciliare" con decorrenza 1 luglio 2019 fino al termine di scadenza del 30 giugno 2022.

I beneficiari delle prestazioni sono i dipendenti e i pensionati pubblici, i loro coniugi, parenti e affini di primo grado non autosufficienti.

La domanda di partecipazione al Concorso deve essere presentata dal beneficiario, ovvero dal titolare delegato, esclusivamente per via telematica; per l'acquisizione della domanda di partecipazione, la procedura sarà attiva sul sito dell'Istituto dalle ore 12:00 del 4 aprile alle ore 12:00 del 30 aprile 2019.

Il programma prevede l'erogazione da parte dell'Istituto di contributi economici mensili (prestazioni prevalenti) in favore di soggetti non autosufficienti, maggiorenni o minorenni, che siano disabili e che si trovino in condizione di non autosufficienza per il rimborso di spese sostenute per l'assunzione di un assistente domiciliare.

L'Home Care Premium prevede, inoltre, il coinvolgimento di Ambiti Territoriali Sociali (ATS) e/o Enti Pubblici che si impegnano a prendere in carico i soggetti non autosufficienti residenti nei propri territori per le prestazioni integrative assistenziali.

Allegati

Allegato: Bando_Pubblico_HCP_2019.pdf (11/04/2019 - 788 kb - pdf) File con estensione pdf

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AMBITO TERRITORIALE SOCIALE N.1 - COSENZA

Settore 6° Welfare

Via degli Stadi, 140 – Cosenza

 

 

AVVISO PUBBLICO

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2019

ISTITUZIONE DI UN ELENCO DI SOGGETTI ATTUATORI DI PRESTAZIONI

INTEGRATIVE

PREMESSA

Il Comune di Cosenza, Capofila dell’Ambito Territoriale Sociale n.1 – Cosenza, in attuazione di quanto definito nell’Accordo ai sensi dell'art.15 della legge n.241/1990 sottoscritto con l'INPS, relativo al Progetto “Home Care Premium” 2019 (di seguito HCP 2019), per l’attivazione di servizi di Assistenza Domiciliare in favore di soggetti non autosufficienti e fragili, promosso e finanziato dall’INPS – Gestione Dipendenti Pubblici, intende istituire un elenco di soggetti attuatori di prestazioni integrative.

Per prestazioni integrative si intendono i servizi e gli interventi socio-assistenziali di supporto alla non autosufficienza e allo stato di fragilità.

In esecuzione della Determina Dirigenziale n. 2472 del 05/09/2019 è indetta una procedura per l'istituzione dell'elenco dei soggetti attuatori di prestazioni integrative nell'ambito del progetto HCP 2019 in favore dei dipendenti e dei pensionati pubblici e dei loro familiari residenti nei Comuni dell'Ambito n. 1 di Cosenza.

 

ENTE PROPONENTE

Comune di Cosenza, capofila dell'Ambito socio-assistenziale n. 1 di Cosenza, sito internet

www.comune.cosenza.it

 

FONTE DI FINANZIAMENTO

Il presente intervento è finanziato esclusivamente con risorse a valere su fondi INPS

 

DESTINATARI DELL’AVVISO

Possono richiedere l’iscrizione all’elenco di fornitori di prestazioni integrative nell’ambito del progetto HCP 2019, per uno o più servizi di cui al progetto stesso, tutti i soggetti di cui all’art. 14  della L.R. n.23/2003: gli Organismi non lucrativi di utilità sociale, gli Organismi della cooperazione, le Cooperative sociali, le Organizzazioni di volontariato, le Associazioni e gli Enti di promozione sociale, le Fondazioni, gli Enti di patronato ed altri soggetti privati non a scopo di lucro, che siano in possesso, pena l’esclusione, dei seguenti requisiti:

a) Carta dei Servizi, con l’indicazione di:

Mission (ragion d’essere dell’organizzazione e i valori cui si ispira) attinente

alla specifica tipologia della prestazione di cui si richiede l’iscrizione;

Principi del servizio, diritti e doveri degli utenti;

Servizi offerti e modalità di erogazione;

Ambiti territoriali nei quali si svolge l’attività;

 

 

 

 

Modalità di raccordo nella gestione dell’utenza, nel mantenimento di contatti

costanti con la famiglia dell’utente, con il Settore Welfare di riferimento;

Modalità e tempi massimi di attuazione del servizio dalla richiesta;

Sistema adottato per l’invio di segnalazione e reclami;

O rari di apertura, riferimenti di sede e telefonici.

b) Assenza di cause ostative di cui all’art.80 del D.lgs n.50/2016 e s.m.i.;

c) Iscrizione nel registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria,

Artigianato e Agricoltura per le attività inerenti il presente Avviso ovvero, in alternativa,

iscrizione nello specifico registro della Regione di competenza, qualora l’operatore

economico che richiede l’iscrizione non sia costituito in forma di impresa;

d) Rispetto dei trattamenti economici previsti dalle normative vigenti e dalle norme in

materia di previdenza ed assistenza;

e) Applicazione del D.lgs. n.196/2003 in materia di tutela della Privacy;

f) Ottemperanza alle norme della Legge n.68/99;

g) Essere costituiti da almeno 1 (uno) anno (12 mesi), alla data di richiesta di iscrizione all’elenco

di cui al presente avviso;

h) disporre di personale qualificato a svolgere le mansioni previste nel servizio per cui ci si

accredita;

I soggetti sopra indicati devono essere qualificati come operatori economici ed essere in

possesso di tutti i requisiti necessari a contrarre con la Pubblica Amministrazione.

 

MANCATO POSSESSO DEI REQUISITI

Il mancato possesso anche di uno solo dei requisiti di ammissione comporta la non iscrizione

del richiedente all’elenco di che trattasi.

La falsità in atti e le dichiarazioni mendaci comportano sanzioni amministrative e penali ai

sensi dell’art.76 del D.P.R. n.445/2000, oltre alla segnalazione di tale circostanza all’Autorità

giudiziaria secondo quanto previsto dagli art. 80 del D. lgs. N.50/2016 e s.m.i..

 

PRESTAZIONI DA EROGARE

Le “prestazioni integrative” concordate con l'INPS nel succitato Accordo di cui al progetto

HCP 2019, in base all'esigenza del territorio dell'Ambito, riguardanti la sfera socio-assistenziale

di supporto alla non autosufficienza e allo stato di fragilità, dovranno essere erogate dai

soggetti giuridici che saranno inseriti nell’elenco, sulla base dei Piani Assistenziali elaborati

dall’Assistente Sociale dell’Ente e che consistono in:

A. Servizi professionali domiciliari resi da operatori socio sanitari ed educatori professionali:

Interventi integrativi e complementari svolti esclusivamente da operatori socio-sanitari ed

educatori professionali. È esclusa qualsiasi altra figura professionale, nonché qualsiasi

intervento di natura professionale sanitaria;

 

 

 

 

 

B. Altri Servizi Professionali domiciliari:

Servizi professionali resi da psicologi, come supporto alla famiglia, da fisioterapisti, logopedisti;

C. Servizi e strutture a carattere extra domiciliare: interventi integrativi e complementari di natura non sanitaria, per il potenziamento delle abilità e per la prevenzione e il rallentamento della degenerazione del livello di non autosufficienza, da svolgersi esclusivamente c/o centri diurni, centri socio-educativi riabilitativi diurni per disabili, centri diurni per anziani, centri di aggregazione giovanile, centri per l'infanzia;

D. Sollievo: interventi di sollievo domiciliare, diurni extra domiciliari e residenziali, anche per sostituzioni temporanee degli ordinari caregivers svolti da assistenti familiari;

E. Trasferimento Assistito: erogazione di servizi di  accompagnamento/trasporto/trasferimento

per specifici e particolari eventi (visite mediche, accesso al centro diurno, ecc ... ), articolati in trasporto collettivo/individuale senza assistenza, con assistenza, con assistenza carrozzato e trasporto barellato;

F. Percorsi di Integrazione Scolastica: servizi di assistenza specialistica ad personam, in favore di studenti con disabilità, volti a favorire l’autonomia e la comunicazione, così come identificati dall’articolo 13, comma 3 della Legge n.104/92.

Per l’attivazione di ogni prestazione integrativa il beneficiario “dispone” di un valore massimo di “budget” di intervento per l’intero progetto HCP 2019 a partire dalla data di accettazione del Piano Assistenziale Individuale (PAI).

TARIFFARIO

Per ciascun singolo servizio è stata stabilita una tariffa onnicomprensiva di ogni onere ed

imposta sulla base dell’unità di misura della prestazione, come di seguito indicato :

ATTIVITA’ACCESSORIA N/H EURO UNITA’

A OSS/EDUCATORE H 20 Per ora di

intervento

B FISIOTERAPIA H 25 Per ora di

intervento

C LOGOPEDISTA H 25 Per ora di

intervento

D PSICOLOGO H 20 Per ora di

intervento

E SERVIZI E STRUTTURE

A CARATTERE EXTRA

DOMICILIARE

N 35 Per giornata di

ospitalità

F SOLLIEVO H 12 Per ora di

intervento

G TRASPORTO

INDIVIDUALE CON

ASSISTENZA

N 35 Per trasporto A/R

H TRASPORTO

INDIVIDUALE SENZA

ASSISTENZA

N 25 Per trasporto A/R

I TRASPORTO

BARELLATO

N 40 Per trasporto A/R

3

L PERCORSI DI

INTEGRAZIONE

SCOLASTICA E SERVIZI

PER MINORI AFFETTI

DA AUTISMO

H 25 Per ora di

intervento

M SERVIZI DI ASSISTENZA

SCOLASTICA

SPECIALISTICA

H 20 Per ora di

intervento

Le tariffe si intendono comprensive di IVA.

Nella specifica sezione dell’istanza di iscrizione all’Elenco, il richiedente potrà indicare i servizi che

intenderà erogare.

Gli importi indicati si intendono onnicomprensivi di ogni onere e imposta, compresi eventuali oneri

accessori (materiali, supporti amministrativi, coordinamento, formazione, spostamenti, ecc.). La

tariffa oraria indicata vincola i soggetti richiedenti per l’intera durata del progetto (da luglio

2019 al 30 giugno 2022).

Le prestazioni integrative sopra elencate dovranno essere erogate nel rispetto del Programma Socio Assistenziale che a sua volta dovrà rispettare i limiti stabiliti dall'Accordo sottoscritto con l'INPS , al fine di consentire la corretta erogazione delle risorse finanziare da parte dell’Istituto. Inoltre, tali prestazioni dovranno essere garantite per tutti i cittadini residenti nell’Ambito Territoriale Sociale (ATS) Cosenza, quindi non solo per il Comune di Cosenza ma anche per i Comuni di Aprigliano, Carolei, Casali del Manco (che a seguito di fusione comprende i comuni di: Casole Bruzio, Pedace, Serra Pedace, Spezzano Piccolo, Trenta) Celico, Cerisano, Dipignano, Domanico, Lappano,  *Mendicino, Pietrafitta, Rovito, Spezzano Sila, Zumpano.

La Direzione dell’Ente Capofila dell’ATS Cosenza provvederà a mettere a disposizione dei soggetti

beneficiari delle prestazioni l’elenco dei soggetti giuridici individuati dal presente Avviso e sarà cura

del beneficiario scegliere il fornitore che dovrà erogare le prestazioni previste nel PAI.

ISTRUTTORIA E FORMULAZIONE ELENCO

Il Settore Welfare del Comune di Cosenza, quale Ente capofila dell’ATS Cosenza, titolare della

procedura di accreditamento, provvederà all’istruttoria delle domande presentate, verificando il

possesso dei requisiti. I soggetti giuridici ammessi saranno inseriti nell’elenco degli attuatori di

prestazioni integrative previste dal Progetto HCP 2019. Tale elenco sarà pubblicato all’Albo Pretorio on-line del Comune di Cosenza e sul sito istituzionale del Comune www.comune.cosenza.gov.it – sezione avvisi e bandi, all’Albo Pretorio on-line e sul sito istituzionale dei comuni Sotto Ambito:

Mendicino e Spezzano Sila, e disponibile inoltre, c/o la sede del Settore 6 Welfare sita in via degli

Stadi,140 – Cosenza.

L’iscrizione nell’Elenco è condizionata dalla regolarità contributiva che sarà preventivamente

verificata d’ufficio dall’Amministrazione.

DECADENZA DALL’ELENCO DEI SOGGETTI ATTUATORI

La perdita di uno o più requisiti del presente Avviso determina la decadenza dall’elenco dei soggetti

attuatori delle prestazioni integrative del progetto HCP 2019.

La decadenza è altresì determinata dalle seguenti circostanze:

1. Gravi violazioni degli obblighi previsti dal Piano Assistenziale Individualizzato (PAI),

segnalate dal beneficiario dell’intervento previa verifica del Settore Welfare del Comune di

Cosenza;

 

 

2. Impiego di personale non adeguato;

3. Gravi inosservanze delle norme legislative, regolamentari e deontologiche.

OBBLIGHI PER GLI ISCRITTI NELL’ELENCO

4

Gli iscritti nell’elenco sono tenuti a comunicare al Comune di Cosenza ogni variazione dei dati

trasmessi all’atto della richiesta di iscrizione e a consegnare in fase di rendicontazione mensile la

modulistica inerente il servizio predisposta dal comune capofila.

TERMINI DI VALIDITÁ DELL’ELENCO

L’Elenco dei soggetti attuatori delle prestazioni integrative di cui al presente Avviso e le eventuali

successive modifiche, sarà approvato con Determinazione Dirigenziale dal Dirigente del Settore 6

Welfare del Comune di Cosenza, sarà pubblicato all’Albo Pretorio on-line del Comune di Cosenza e varrà quale notifica. Tale Elenco avrà validità dal giorno dell’approvazione e fino al 30/06/2022,

termine di validità del Progetto HCP 2019.

La sua validità potrà essere prorogata in caso di prosecuzione del Progetto in argomento, salvo diverse disposizioni dell’INPS.

SOTTOSCRIZIONE DELLA CONVENZIONE DI ACCREDITAMENTO

Si provvederà per ogni iscritto nell’elenco a stipulare una Convenzione con il Comune di Cosenza per il periodo di realizzazione del progetto indipendentemente dal numero dei servizi accreditati.

Prima della stipula della Convenzione l’Amministrazione richiederà Polizza assicurativa RCT/RCO.

La sottoscrizione è condizionata alla regolarità contributiva che sarà preventivamente verificata

d’ufficio dall’Amministrazione. La sottoscrizione della Convenzione implica l’immediata disponibilità

del soggetto ad avviare l’erogazione dei servizi in favore dei beneficiari che ne faranno richiesta,

mentre non comporta alcun obbligo da parte dell’ATS Cosenza di affidare servizi, essendo

l’erogazione subordinata alla scelta dei beneficiari.

RENDICONTAZIONE DELLE SPESE

I soggetti attuatori delle prestazioni integrative legate al Progetto HCP 2019 dovranno presentare

fattura per i servizi effettuati al Comune di Cosenza - Settore 6 Welfare - P. IVA 00314410788, con la seguente voce specificata nell’oggetto:

Progetto “Home Care Premium 2019 prestazioni integrative Gestione INPS”.

Nelle fatture dovrà essere indicato il tipo di servizio socio assistenziale erogato, il beneficiario e il

costo unitario e complessivo mensile per ciascun utente, l'IVA. Alle stesse dovrà essere allegato,

inoltre, il foglio delle firme di presenza degli operatori.

Il Comune di Cosenza pro

indietro

Comune di Cerisano - Via S. Pietro 1  - 87044 Cerisano (Cs) - Tel. 0984473005/473289 - Fax 0984474746 - P.IVA 01109380780
 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.316 secondi
Powered by Simplit CMS