Trasparenza

Amministrazione Trasparente

IUC

 

ANUTEL

Titolo

sue

Fatturazione

Fatturazione Elettronica

Modulistica

modulistica

Delibere e Determine

delibere

 

Contatti mail

pec

Area riservata

area riservata

SUAP

 

suap

La Bussola

Dissesto Finanziario

DISSESTO

RSS di - ANSA.it

Galleria Fotografica

galleria

Titolo

cliclavoro

 

WebGis

 

webgis

 

Benvenuti nel sito istituzionale del

Comune di Cerisano

 

 

palazzo sersale

 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

albo pretorio

MESSAGGI DEL SINDACO

BONUS DI 500 EURO PER I 18 ENNI

 ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI 

 COMUNE DI CERISANO (COSENZA)

 

L’Assessore alle Politiche Sociali

                                                                       AVVISA

 

 l’entrata in vigore del bonus di 500 euro  per i 18enni

 Come funziona e come richiederlo

diciottenni possono fare acquisti culturali sull’app e gestire il loro borsellino elettronico.

Dal 1° novembre, infatti, chi ha i requisiti per richiedere il bonus 18enni può ottenere e spendere i 500 euro messi a disposizione dal Governo in attività culturali e biglietti per musei, concerti e spettacoli. Come? Attraverso una Carta elettronica e buoni spesa.

Come funziona il bonus 18 anni e da quando si potranno spendere i 500 euro? Come si attiva la carta elettronica? Qui trovi tutte le informazioni utili e i chiarimenti del Governo sull’avvio del bonus cultura, la 18app e su come fare spese culturali online e nei negozi.

Bonus 500 euro 18 anni: cos’è e come funziona

Per poter approfittare del bonus 500€, però, è obbligatorio avere le credenziali SPID, il Sistema Pubblica di Identità Digitale con cui accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione. Solo registrandosi a SPID, infatti, i 18enni potranno accedere al sito ufficiale 18app e vedere qual è l’offerta culturale a loro disposizione e dove poter spendere il bonus cultura.

Bonus 500 euro 18 anni: come gestire i buoni spesa

Il bonus cultura di 500 euro per chi compie 18 anni nel 2016 viene concesso sotto forma di Carta elettronica e buoni spesa.

La carta del bonus cultura, su modello di quella del bonus 500 euro insegnanti, sarà di importo nominale massimo di 500 euro per il 2016 e potrà essere utilizzata per assistere a rappresentazioni teatrali, musei, mostre, eventi culturali, monumenti, gallerie, spettacoli dal vivo e parchi naturali.

La Carta elettronica per i 18enni è utilizzabile tramite l’accesso alla piattaforma 18app. Quindi beneficiari devono registrarsi richiedendo lo SPID, e potranno scegliere le attività in cui spendere i 500 euro tra quelle presenti in elenco.

Il sito genera buoni spesa elettronici con codice identificativo, associati a un acquisto di uno dei servizi messi a disposizione. I 18enni troveranno i buoni spesa nella loro area riservata, e da qui potranno di volta in volta gestire il saldo e le prenotazioni.

I beneficiari del bonus 500 euro hanno tempo fino al 31 gennaio 2017 per registrarsi, mentre la Carta elettronica è utilizzabile entro e non oltre il 31 dicembre 2017 per acquisti presso le strutture e gli enti convenzionati e presenti su 18app.

La Carta elettronica 18enni è usata attraverso buoni spesa individuali e nominativi, che possono essere usati solo ed esclusivamente dal beneficiario. Per generare i buoni spesa da presentare presso i botteghini degli eventi a cui si partecipa, il beneficiario inserisce i dati richiesti sulla piattaforma elettronica e al momento dell’utilizzo può presentarli sul dispositivo, in forma elettronica, oppure stamparli.

I buoni spesa generati ma non spesi non comportano una riduzione dell’importo disponibile sulla carta: solo l’accettazione dei buoni da parte dei soggetti accreditati fa scalare l’importo del bonus spendibile.

Bonus 500 euro 18enni, chi può richiederlo? Requisiti

 

I 500 euro concessi ai neo maggiorenni, attesi già negli scorsi mesi del 2016, possono essere spesi per l’acquisto di libri scolastici e di lettura; visite alle mostre, ai musei e alle aree archeologiche; biglietti per il cinema, le fiere, i concerti e il teatro. L’iniziativa è volta ad aiutare soprattutto le famiglie con reddito basso che non fanno rientrare quasi mai nel bilancio le spese dedicate alle attività culturali dei figli.

La novità è l’estensione dell’incentivo ai 18enni stranieri residenti in Italia e in possesso di regolare permesso di soggiorno in corso di validità. Dopo una iniziale negazione, quindi, anche i nati nel 1998 non italiani potranno accedere al bonus. Vediamo ora le modalità in cui avviene l’accredito e la spesa dei soldi.

Bisogna registrarsi in uno dei provider abilitati a scelta tra

  • Poste Italiane , Aruba, Tim, Infocer, Sielte

In tal modo si avrà accesso a Spid. A questo punto non resterà che collegarsi al sito www.18app.it dove, inserendo i propri dati Spid, gli utenti potranno entrare nel sistema e visualizzare i 500.

Bonus 18 anni 500 euro: come spenderlo

Ai 18enni verrà attribuita una Carta elettronica di 500 euro e di volta in volta il sistema genererà buoni spesa. Ogni acquisto è nominale e può essere effettuato solo per una singola unità, per cui non sarà possibile, ad esempio, generare più di un biglietto per lo stesso spettacolo o mostra d’arte per far entrare amici e parenti.

I ragazzi avranno tempo fino al 31 gennaio per registrarsi a SPID e fino al 31 dicembre 2017 per spendere la somma accreditata: in pratica potranno fare spese culturali per tutto l’anno della maggiore età.

La scelta delle attività culturali a cui partecipare non sarà libera ma vincolata alle offerte presenti sull’app. I 500€ potranno comunque essere spesi in biglietti per il cinema, teatro, danza, libri (anche scolastici), musei, gallerie d’arte, musica, DVD, ingresso ai parchi naturali e ai siti archeologici.

 

 

                                                                                   L’Assessore alle Politiche Sociali

                                                                                        Dott.ssa Elena GRECO 

indietro

News del Comune di Cerisano

BONUS DI 500 EURO PER I 18 ENNI

 ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI 

 COMUNE DI CERISANO (COSENZA)

 

L’Assessore alle Politiche Sociali

                                                                       AVVISA

 

 l’entrata in vigore del bonus di 500 euro  per i 18enni

 Come funziona e come richiederlo

diciottenni possono fare acquisti culturali sull’app e gestire il loro borsellino elettronico.

Dal 1° novembre, infatti, chi ha i requisiti per richiedere il bonus 18enni può ottenere e spendere i 500 euro messi a disposizione dal Governo in attività culturali e biglietti per musei, concerti e spettacoli. Come? Attraverso una Carta elettronica e buoni spesa.

Come funziona il bonus 18 anni e da quando si potranno spendere i 500 euro? Come si attiva la carta elettronica? Qui trovi tutte le informazioni utili e i chiarimenti del Governo sull’avvio del bonus cultura, la 18app e su come fare spese culturali online e nei negozi.

Bonus 500 euro 18 anni: cos’è e come funziona

Per poter approfittare del bonus 500€, però, è obbligatorio avere le credenziali SPID, il Sistema Pubblica di Identità Digitale con cui accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione. Solo registrandosi a SPID, infatti, i 18enni potranno accedere al sito ufficiale 18app e vedere qual è l’offerta culturale a loro disposizione e dove poter spendere il bonus cultura.

Bonus 500 euro 18 anni: come gestire i buoni spesa

Il bonus cultura di 500 euro per chi compie 18 anni nel 2016 viene concesso sotto forma di Carta elettronica e buoni spesa.

La carta del bonus cultura, su modello di quella del bonus 500 euro insegnanti, sarà di importo nominale massimo di 500 euro per il 2016 e potrà essere utilizzata per assistere a rappresentazioni teatrali, musei, mostre, eventi culturali, monumenti, gallerie, spettacoli dal vivo e parchi naturali.

La Carta elettronica per i 18enni è utilizzabile tramite l’accesso alla piattaforma 18app. Quindi beneficiari devono registrarsi richiedendo lo SPID, e potranno scegliere le attività in cui spendere i 500 euro tra quelle presenti in elenco.

Il sito genera buoni spesa elettronici con codice identificativo, associati a un acquisto di uno dei servizi messi a disposizione. I 18enni troveranno i buoni spesa nella loro area riservata, e da qui potranno di volta in volta gestire il saldo e le prenotazioni.

I beneficiari del bonus 500 euro hanno tempo fino al 31 gennaio 2017 per registrarsi, mentre la Carta elettronica è utilizzabile entro e non oltre il 31 dicembre 2017 per acquisti presso le strutture e gli enti convenzionati e presenti su 18app.

La Carta elettronica 18enni è usata attraverso buoni spesa individuali e nominativi, che possono essere usati solo ed esclusivamente dal beneficiario. Per generare i buoni spesa da presentare presso i botteghini degli eventi a cui si partecipa, il beneficiario inserisce i dati richiesti sulla piattaforma elettronica e al momento dell’utilizzo può presentarli sul dispositivo, in forma elettronica, oppure stamparli.

I buoni spesa generati ma non spesi non comportano una riduzione dell’importo disponibile sulla carta: solo l’accettazione dei buoni da parte dei soggetti accreditati fa scalare l’importo del bonus spendibile.

Bonus 500 euro 18enni, chi può richiederlo? Requisiti

 

I 500 euro concessi ai neo maggiorenni, attesi già negli scorsi mesi del 2016, possono essere spesi per l’acquisto di libri scolastici e di lettura; visite alle mostre, ai musei e alle aree archeologiche; biglietti per il cinema, le fiere, i concerti e il teatro. L’iniziativa è volta ad aiutare soprattutto le famiglie con reddito basso che non fanno rientrare quasi mai nel bilancio le spese dedicate alle attività culturali dei figli.

La novità è l’estensione dell’incentivo ai 18enni stranieri residenti in Italia e in possesso di regolare permesso di soggiorno in corso di validità. Dopo una iniziale negazione, quindi, anche i nati nel 1998 non italiani potranno accedere al bonus. Vediamo ora le modalità in cui avviene l’accredito e la spesa dei soldi.

Bisogna registrarsi in uno dei provider abilitati a scelta tra

  • Poste Italiane , Aruba, Tim, Infocer, Sielte

In tal modo si avrà accesso a Spid. A questo punto non resterà che collegarsi al sito www.18app.it dove, inserendo i propri dati Spid, gli utenti potranno entrare nel sistema e visualizzare i 500.

Bonus 18 anni 500 euro: come spenderlo

Ai 18enni verrà attribuita una Carta elettronica di 500 euro e di volta in volta il sistema genererà buoni spesa. Ogni acquisto è nominale e può essere effettuato solo per una singola unità, per cui non sarà possibile, ad esempio, generare più di un biglietto per lo stesso spettacolo o mostra d’arte per far entrare amici e parenti.

I ragazzi avranno tempo fino al 31 gennaio per registrarsi a SPID e fino al 31 dicembre 2017 per spendere la somma accreditata: in pratica potranno fare spese culturali per tutto l’anno della maggiore età.

La scelta delle attività culturali a cui partecipare non sarà libera ma vincolata alle offerte presenti sull’app. I 500€ potranno comunque essere spesi in biglietti per il cinema, teatro, danza, libri (anche scolastici), musei, gallerie d’arte, musica, DVD, ingresso ai parchi naturali e ai siti archeologici.

 

 

                                                                                   L’Assessore alle Politiche Sociali

                                                                                        Dott.ssa Elena GRECO 

indietro

Comune di Cerisano - Via S. Pietro 1  - 87044 Cerisano (Cs) - Tel. 0984473005/473289 - Fax 0984474746 - P.IVA 01109380780
 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.216 secondi
Powered by Simplit CMS